Icona-facebook Icona-google+ Follow Me on Pinterest Icona-facebook

lunedì 21 gennaio 2019Aggiornato il:

Sunshine Blogger Awards - Un riconoscimento speciale per il mio blog

Il Sunshine Blogger Award viene assegnato da blogger ad altri blogger che, con il proprio spazio web, sono fonte di ispirazione, creatività e positività per la community. Sono felicissima di averlo ricevuto da ben due amiche blogger: Daniela di Racconti di viaggio e non solo e Vanessa di Blog di cinema e non solo, che ringrazio di cuore.

Sono felice soprattutto perché questi premi mi riportano alle origini del blog, quando si faceva conoscenza anche così, confermando interessi e simpatie in comune e trovando nuovi blog da seguire. Sto notando un certo desiderio diffuso di tornare a considerare i blog come i propri diari di bordo, più personali e meno "editoriali", e questa cosa mi piace molto.




SUNSHINE BLOGGER AWARD: LE REGOLE


Il Sunshine Blogger Award ha 4 regole da rispettare:

  • ringraziare la persona che ti ha nominato inserendo il link al suo sito web
  • rispondere alle domande che ti ha posto
  • nominare altri 11 blogger e formulare loro le stesse o nuove domande
  • includere il logo del contest nell’articolo

giovedì 17 gennaio 2019Aggiornato il:

Torino a modo mio - Guida alla mia città

Racconto sempre con entusiasmo i miei viaggi, ma chissà come mai parlo invece molto poco della mia città. Forse perché spesso diamo per scontato il posto in cui viviamo. Oggi grazie al suggerimento di momondo (di cui sono travel ambassador, lo sottolineo perché non mi capita spesso di avere qualcosa di cui vantarmi) colgo l'occasione per parlarvi di Torino, e lo faccio a modo mio.


Torino a modo mio - Guida alla mia città


Arrivando a Torino in treno avrete accesso alla città da due punti centrali e strategici:

  • Porta Nuova, da cui avete accesso veloce al quartiere San Salvario (conosciuto specialmente per il divertimento serale e notturno) e via Roma. Vi svelo un segreto. In stazione esiste la vecchia sala d'attesa di prima classe dove i Savoia aspettavano il treno. Progettata nel 1861 (anno di costruzione della stazione) è una preziosa sala affrescata da Francesco Gonin che si può visitare solo su richiesta.
  • Porta Susa, da cui avete accesso alla zona centrale di via Cernaia, Piazza Statuto e via Garibaldi. La nuova stazione di Porta Susa è il volto moderno della città, insieme al grattacielo SanPaolo che si trova proprio lì di fianco. Ve lo dico subito, anche se molti torinesi non li approvano, a me piacciono un sacco. Torino ha splendidi edifici storici e una valanga di palazzi liberty, e ora ha anche una faccia moderna che secondo il mio modesto parere più che in contrasto va a compensazione della bellezza complessiva.
Fatta questa premessa, a Torino ci sono un sacco di cose da vedere e da fare, ma questa è Torino a modo mio perciò lascio gli itinerari classici alle guide turistiche e a chi è di mestiere e vi dico quali sono i miei posti preferiti.

Le colline di Torino e il Po

venerdì 4 gennaio 2019Aggiornato il:

Il mio viaggio a Taiwan - seconda parte

Riassunto delle puntate precedenti.
Il mio viaggio a Taiwan è cominciato a Taipei, dove in una settimana sono riuscita a visitare tutti i quartieri più importanti e ho fatto anche un paio di gite. Poi mi sono spostata a Kaohsiung, città del sud piena di arte e templi. Nell'ultima puntata del diario vi ho raccontato del mio arrivo a Kenting, la terza tappa del mio itinerario, nel cuore del parco nazionale. 

Oggi abbandono il racconto giornaliero e vi racconto in un colpo solo la seconda parte del viaggio, caratterizzato dal clima (spesso avverso) e dalla gentilezza del popolo di Taiwan. 

Il mio viaggio a Taiwan - seconda parte

Kenting

Kenting è una località in cui le principali attrazioni sono naturali (spiagge e parchi) e ci si sposta esclusivamente in autobus, dove se ti dice bene trovi un autista che parla inglese, ma spesso e volentieri te ne capita uno che non spiccica una parola e finalmente ti accorgi di essere dall'altra parte del mondo.

La prima mattina abbiamo visitato il parco di Eluanbi, dove c'è il faro costruito nel 1880 e tutt'ora funzionante. Una serie di percorsi panoramici attraversano il parco e portano lungo la costa rocciosa e all'interno della foresta, dove siamo stati sorpresi da un forte temporale che ha reso inagibile il sentiero. (Tornare sulla strada principale senza affondare nel fango è stata un'impresa molto divertente).