Icona-facebook Follow Me on Pinterest Icona-facebook

venerdì 29 marzo 2019Aggiornato il:

Aggiornamenti e chiacchiere

Dopo un gennaio durato qualcosa come 520 giorni, febbraio e marzo sono volati via, e mi dicono dalla regia che è arrivata la primavera. E io dov'ero quando è successo tutto ciò? Una risposta plausibile potrebbe essere in letargo, ma visto il debito di sonno direi di no.

gattosandro viaggiatore
Angoli nascosti di Torino e case bellissime


Per la serie spese impreviste, la macchina ha smapato signò. Sono rimasta a piedi.

Mi prendo tre minuti per condensare una serie di lamentele e piangermi un po' addosso (che non lo faccio mai ma ho bisogno di sfogarmi ché sono due settimane che faccio 'sta vita):

- Ultimamente sono così fortunata che se taglio la strada ad un gatto nero è lui che si tocca i gioielli di famiglia e cambia direzione.

- Stare senza macchina non sarebbe una tragedia se avessi degli orari di lavoro "normali" (no, non è vero, sarebbe una tragedia lo stesso). E comunque, dover prendere tre pullman per coprire una distanza che in linea d'aria sarà di circa cinque chilometri è immorale.

- Ci metto un'ora ad andare a lavoro e un'ora (se va bene) per tornare a casa. Sempre che io non perda la corsa delle 00.12, dato che è l'ultima. E come contorno al quadretto felice, ciao ciao vita sociale, ci rivedremo prima o poi.

- Vogliamo parlare degli SMS della GTT che ti dicono quando arriverà l'autobus in tempo reale di sta ceppa? No, non parliamone che è meglio.

- Sono poco poco esaurita, si nota?



Guarda il lato positivo Simo (quando sclero parlo da sola) c'è sempre un lato positivo e se non c'è te lo devi inventare. Per esempio il 56 fa il giro panoramico della città, ed è davvero bello vedere i palazzi meravigliosi di cit turin, scorci di vie che in macchina non noto, il mercato di Corso Racconigi che è una vita che non ci vado e insomma, Torino, che è proprio bella.

gattosandro viaggiatore
Almeno c'è il sole. E alla fermata i vecchietti
attaccano bottone chiamandomi "signorina".

A proposito di vita sociale, in questi mesi sono uscita pochissimo (forse ero davvero in letargo) ma sono andata a cena in tre posti che meritano una menzione speciale.

Il primo è Drof, ristorante di pesce in Corso Francia a Collegno (vicino a Viale Gramsci). Ci sono andata per festeggiare il mio anniversario di matrimonio e abbiamo mangiato nel piccolo dehor nel cortile, carinissimo. È talmente curato che sembra di stare in un giardino giapponese, e quella sera ha pure nevicato perciò direi che l'atmosfera era perfetta.

Ci siamo deliziati con due Plateau di ostriche, spaghetti con granchio e scottata di tonno rosso con salsa di senape e miele. Porzioni abbondanti, qualità ottima, servizio e ambiente perfetto (e conto più che onesto, che non guasta mai). Quasi quasi ci torno per il mio compleanno.


Il secondo posto è decisamente più spartano, ma altrettanto bello. Sempre a Collegno, si chiama Il Circolo Sociale 1879. Mi piace un sacco mangiare nel cortile sotto il pergolato e le frasche, ma va bene anche se fa freddo e tocca stare dentro (ogni riferimento al fatto che nella mia unica domenica libera facesse un freddo becco è casuale).

In menu ci sono piatti della cucina piemontese, vitello tonnato e tomini al verde per andare sul sicuro, e al banco e in sala lavorano persone simpatiche e alla mano. Insomma, piatti semplici ma buonissimi e mi ci trovo sempre molto bene.
Un po' come a casa.



Il terzo posto è un ristorante di cui avevo già parlato, ma merita una nuova nominescion perché se non avete mai assaggiato il cheviche dovete andate da Mijuna Wasy (via San Donato).

Non sono esperta di cucina peruviana e non sono mai stata in Perù, ma questo è diventato uno dei miei posti preferiti perché i piatti sono buonissimi, le porzioni giganti, i prezzi contenuti e l'ambiente allegro e informale.


E i viaggi? È ancora un blog di viaggi questo, sì?

Sono ferma da troppo tempo, è da settembre che lavoro e basta. Neanche una gita, nada de nada, solo lavoro, scleri quotidiani, lavoro e spese, tante spese impreviste. E lavoro, l'ho già detto?

Però sto finalmente programmando qualcosa di concreto.

A giugno finalmente andrò a Praga, è una città sulla mia lista dei desideri da tanto tempo, e a luglio andrò a Copenaghen, ma questo l'avevo già detto. Mi resta da capire cosa fare ad agosto, anche solo una settimana, senza spendere un capitale. L'Asia mi chiama fortissimissimamente ma per ora prendo il viaggio che sto preparando e lo tengo nel cassetto (vedi motivo alla voce spese impreviste di cui mi lamentavo prima).

A maggio tornerò a Igea Marina per il meeting di Travel 365. Lo scorso anno mi sono divertita, ho conosciuto un sacco di gente interessante e ho imparato alcune cose che mi sono state utili per capire come gestire meglio questo blog. Quest'anno spero che sarà altrettanto interessante.

A proposito di blog, si è da poco conclusa la mia partecipazione come Ambassador di Momondo. È stata un'esperienza positiva, stimolante, che mi ha dato molte soddisfazioni ma che mi ha fatto capire che piccola ero, e piccola rimango. Per partecipare alla seconda parte del programma, per dire, non si possono candidare i blog con meno di mille followers su facebook, dunque (a meno che non capiti un miracolo entro i prossimi dieci giorni) io non ho i requisiti per sperare di proseguire l'avventura.

Simona, per te Miss Italia Momondo Ambassador finisce qui. Ciao ciao.

Penso di aver fatto un buon lavoro? Assolutamente sì.
Mi dò per vinta? Certo che no! Guardo il lato positivo e cerco di migliorare, questa è e sarà sempre la mia filosofia di vita.


Ricordi di una bella esperienza ♥

Arriva il bel tempo, e mi ricordo di avere un giardino sul balcone.

Sul mio balcone è arrivata la primavera, mi stupisco sempre di come le mie piante siano capaci di resistere all'inverno e alla mia pigrizia. Più che altro mi chiedo come facciano ad essere così belle, dato che ultimamente il mio pollice verde latita.

Comunque, il bonsai gigante dopo essere quasi morto lo scorso anno tiene botta ed è tutto verde. Il mandarino cinese ha prodotto una marea di frutti, il gelsomino è un po' sofferente ma è diventato parte integrante della grondaia (perciò sarà impossibile travasarlo in un vaso più grande perché si è arrampicato fino al tetto), e il melo da un giorno all'altro si è riempito di foglie e fiori.

Persino il lampone è pieno di foglie. Il crisantemo no, dopo la profusione di fiori invernali è tutto secco e brutto. Sto pensando di buttarlo via.


Melo in fiore

E Sandro? Il mio gatto anzianotto resiste, con mille acciacchi e tante coccole. È diventato la mia ombra ormai, non mi molla un secondo, tranne quando faccio giardinaggio perché non esce quasi più sul balcone.

Quando penso che sono diciotto anni che fa parte della mia vita, mi viene un groppo in gola. Siamo cresciuti insieme, è davvero tanto tempo. E adesso che ci penso questo blog, che ho avuto la brillante idea di chiamare col nome del mio gatto, a maggio compie 9 anni!


E dopo tutte queste notizie bomba di cui sicuramente non potevate fare a meno, io vado.
Buona Primavera a tutti ♥





19 commenti:

  1. Mi spiace per quello che ti è successo, spero si risolva presto, anche se si è rivelatal'occasione per vedere la tua città da un altro punto di vista (e i servizi pubblici sono sicuramente meglio dell'auto privata per godersela da spettatrice). Ma come vedi la primavera è arrivata e ci risveglia ... un caro saluto a Gatto Sandro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli imprevisti ormai li metto in conto, fanno parte della routine quotidiana ma in questo periodo mi sento davvero stanca.
      Per fortuna è arrivata la primavera e quando comincia a fare più caldo mi ricarico, anche se ci vorrebbe proprio un viaggio, anche piccolino. Per staccare un po'.
      Grazie, Sandrino ricambia il saluto :)

      Elimina
  2. Buona Primavera anche a te Simo! Baci a tutta la famiglia, piante in balcone comprese. Sulla GTT tra autobus in fiamme, autisti folli e utenti di tutti i tipi, si potrebbe fare una serie Netflix di successo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma davvero! Comunque da lunedì avrò di nuovo la macchina, è una buona notizia 😁

      Elimina
  3. Quanto è bello Sandro!!!!
    Io ho disegnato il nome del mio blog inserendo il mio gatto Totoro ma ormai lui è andato via da oltre un anno. Mi ha dato tantissime cose belle. Ora ho altri due mici ma non gli somigliano nemmeno per sbaglio (caratterialmente intendo).. ^^

    Anche io ho una pianta di lampone, l'anno scorso mi ha dato dei frutti.. spero lo farà anche questo anno.
    Come news ho acquistato un piccolissimo arbusto di vite di uvafragola; ha delle piccole e tenere foglioline, spero che riesca a crescere nonostante sia in un vaso... e magari, fra 3 o 4 anni, mi dia qualche frutto (sempre se riesce a sopravvivere)! ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Me lo ricordo benissimo il tuo Totoro, bellissimo gatto bianco e nero. Non so come farò senza Sandro, è parte (anche piuttosto ingombrante) della mia vita, e lo so che non serve a niente pensarci già adesso ma non sta molto bene e 18 anni sono tanti.

      Il lampone lo scorso anno ha fatto un sacco di frutti buonissimi, ma l'uvafragola mi piace! Se la trovo me la prendo anch'io! Avevo tentato con le fragoline di bosco ma il mio balcone é in pieno sole e a loro serve l'ombra.

      Elimina
  4. Beh dai, dopo queste fatiche (gli orari e le corse in autobus sono effettivamente seccanti...) andrai in vacanza a spassartela.
    Quando passo a Torino mi farai fare un giro... anche alla scoperta di quegli angoli :)
    Viva la primavera, anche sui balconi**

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando passi a Torino ti faccio fare un tour alla scoperta di tutti i posti più belli, ma ti porto in macchina :)

      Elimina
  5. Preparati alla marea di gente di praga, anche io l'anno scorso ci sono stata a giugno e volevo morire. O meglio, che morissero tutti gli altri!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. AHAHAHAHA! Molto bene. Mi preparo psicologicamente allora :)

      Elimina
  6. Mi hai fatto ridere quando hai scritto: "Ultimamente sono così fortunata che se taglio la strada ad un gatto nero è lui che si tocca i gioielli di famiglia e cambia direzione": se incontrassi anch'io un gatto nero farebbe la stessa cosa! 😂😂 Almeno grazie al pullman fai il giro panoramico di Torino! Interessante il meeting di Travel 365, ho letto il tuo post l'anno scorso, io vado quasi tutti gli anni in vacanza ad Igea Marina.
    Bellissimo Gatto Sandro! 😍

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per quest'anno credo che non ci sia più posto ma la prossima volta partecipa anche tu al meeting così ci conosciamo!!

      Elimina
  7. USA la bici, :-) per fare cinque chilometri ci mettersi forse un quarto d'ora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aspettavo questo commento. Diversi miei amici, pur conoscendomi, me l'hanno detto.
      Il problema è che io NON ho la bicicletta e in generale non vado in bicicletta. Sono una brutta persona, lo so. Piuttosto vado a piedi 😅

      Elimina
  8. Fai tante coccole al tuo micio adesso che c'è e goditelo più che puoi.La mia micia ci ha lasciato poche settimane fa(aveva 16 anni) e anche io avevo fatto fare il logo del blog con un micio che le somigliasse.

    RispondiElimina
  9. Sembra molto buono quel ristorante di pesce...
    Sarà duro impiegare due ore per andare al lavoro e ritornare dal lavoro ogni giorno ma spero che passi presto anche questa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per fortuna il periodaccio è passato, ho speso una fortuna ma ho di nuovo la macchina 😁

      Elimina

Consigli? Commenti? Mi piacerebbe molto sapere cosa ne pensate.



Info sulla Privacy