Icona-facebook Icona-google+ Follow Me on Pinterest Icona-facebook

giovedì 6 dicembre 2018Aggiornato il:

Kenting National Park [1° parte]


Diario di viaggio a Taiwan - Kenting
20 agosto 2018


Da Kaohsiung A Kenting National Park 

Stamattina lasciamo Kaohsiung (sotto un cielo azzurro e un sole caldissimo) per raggiungere la nostra prossima tappa. 

Mi ero segnata il tragitto per raggiungere il parco nazionale di Kenting, ma poi la ragazza della reception si è fatta in quattro per controllare opzioni e orari trovandomi un'alternativa più rapida e più pratica. Dopo questo, l'hotel Sanduo di Kaohsiung ha acquistato altri punti.

Kaohsiung sotto il sole



La stazione degli autobus si trova proprio dietro quella ferroviaria. Facciamo i biglietti per Nanwan giusto in tempo per prendere l'autobus in partenza. Non è l'espresso che avevo preventivato di prendere, per quello sarei dovuta andare fino alla stazione dell'alta velocità, ma un semplice locale che fa un milione di fermate lungo i novanta chilometri che dobbiamo percorrere. Non mi dispiace affatto procedere lentamente attraverso questo paesaggio così bello, anche se il non sapere esattamente dove ci troviamo mi mette un po' d'ansia. So che la strada è quella giusta, e so che sarò in grado di scendere alla fermata corretta. Devo solo fidarmi e godermi il viaggio.

Attraversiamo paesini e nuclei abitativi sempre più piccoli. Salgono e scendono persone che si muovono da un villaggio all'altro, chi con le buste della spesa cariche, chi in abiti da lavoro.
Siamo probabilmente gli unici diretti a Kenting per scopi turistici, su questo autobus. Se escludiamo i quattro surfisti seduti nei posti in fondo.


Il paesaggio dal finestrino
Piccoli paesini lungo la strada


Arrivo a Nanwan (Yoyo Resort)

Stiamo andando a Kenting National Park, nella penisola di Hengchun circondata dall'Oceano Pacifico. Questo parco nazionale offre una varietà di paesaggi, flora, e fauna. C'è sia la montagna che il mare, soprattutto il mare. Infatti è una località famosa per le sue spiagge e per le alte onde dove fare surf, grazie anche al clima tropicale che promette alte temperature tutto l'anno (in inverno però il vento è freddino e bisogna attrezzarsi).

Scendiamo a Nanwan, piccola località dove si trova una delle spiagge preferite dai surfisti: South Beach. Mi aspettavo ti trovare orde di turisti, almeno questo è quando avevo letto in rete, invece c'è poca gente e una tranquillità che mi stupisce piacevolmente. La cittadina è minuscola, si sviluppa sul lungomare, la spiaggia da una parte e una fila di casette basse e colorate dall'altra, ed è avvolta dal verde delle colline e il blu del mare.

Il nostro albergo è un piccolo gioiello di design giapponese. La stanza è enorme, quasi un mini-appartamento col pavimento in legno in cui si entra rigorosamente scalzi, con un bel letto comodo e una piccola zona salotto con divano e tv. Il bagno in pietra nera ha una doccia gigantesca, asciugamani soffici e un sacco di prodotti da bagno in omaggio. Ma la chicca si trova all'ultimo piano, dove c'è una stupenda terrazza vista mare con tavoli e sedie, più una zona lavanderia ad uso gratuito.

Il panorama dalla terrazza del YoYo Resort

La terrazza

Dopo un breve sopralluogo dei dintorni cerchiamo un posto dove mangiare, è passata da un pezzo l'ora di pranzo e ho una fame tremenda. Il proprietario del nostro albergo ci consiglia il ristorante di fianco, che sta aperto fino a tardi, dove cucinano piatti occidentali e orientali a prezzi economici per gli standard della zona (leggi: rispetto al resto di Taiwan qui è carissimo!).
Io prendo un delizioso pollo al curry mentre Lore sceglie una Caesar salad.

Questo ristorante è proprio carino, ha anche i tavoli all'aperto con gli ombrelloni ma fa talmente caldo che preferisco pranzare all'interno con l'aria condizionata.

Se possibile, qui la gente è ancora più cordiale e gentile, ed è evidente che la vita di mare si rispecchia nelle abitudini dei locali. La gente va in giro in infradito sfoggiando un'abbronzatura insolita per questa parte di mondo in cui tutti tengono molto ad avere la pelle bianca come il latte. Ragazzi e ragazze in costume e ciabatte, col surf sotto al braccio e un sorriso che li rende davvero belli da guardare.

Me ne sto un po' in terrazzo a guardare il panorama, abbronzandomi sotto il sole cocente. Mi sono portata su album e acquerelli, che sto condividendo con una bimba che è venuta subito a sedersi vicino a me. Sua mamma sta finendo di appendere il bucato ed è una donna molto bella, con un sorriso dolce che mi fa simpatia. Mi racconta che hanno passato le vacanze al mare e domani rientreranno a Tainan, poi mi chiede se può fotografarmi mentre disegno e io non sono sicura di meritarmi tutti i complimenti che mi fa.

Bossa Nova Beach Cafè

La passeggiata sulla spiaggia introduce la nostra prima serata a Kenting. Ci sono diversi locali che stanno per aprire, e in acqua c'è ancora quacuno che fa il bagno nonostante sia già buio. Qui fa buio molto presto, il sole tramonta intorno alle 18. Non c'è molta gente in giro, probabilmente è troppo presto, o non è ancora stagione, o la gente di sera affolla altre località.

Facciamo un po' di spesa al 7-Eleven (il fulcro di Nanwan, fornitissimo, dove si può anche mangiare nei tavoli fuori, anche se è sempre pieno di gente) e stasera mangiamo in salotto, davanti alla tv.
Mi sento proprio a casa.


Nanwan al tramonto

La spiaggia di Nanwan


I locali sulla spiaggia




- continua -


---------------------------------
Info pratiche:

Come arrivare → A Kenting non arriva la ferrovia, l'unico mezzo di trasporto è l'autobus.
Da Kaohsiung gli autobus partono dalla stazione centrale o da HSR Zuoying, entrambe raggiungibili in metro. Impiegano circa 2 ore e mezza e il costo, in base al tipo di autobus, è di circa 350 NT$.

DormireYoyo Resort
Si trova a Nanwan, l'autobus ferma praticamente lì davanti. Il lungomare ha una serie di casette basse che offrono alloggio. La scelta è caduta su questa Guest House perché ho trovato un'offerta strepitosa su Booking.com: 3 notti 5.400 NT$. La stanza è in stile giapponese e ha ogni comfort, e la terrazza comune sul tetto vale da sola il prezzo. Lo staff è gentilissimo ed è uno dei posti più puliti in assoluto in cui sia mai stata.

Mangiare → Di fianco a Yoyo Resort c'è il Ristorante Bossa Nova Beach Cafè dove abbiamo pranzato (due piatti, un contorno, due birre in bottiglia 1.050 NT$). È un posto molto carino e accogliente dove si mangia bene.
A Nanwan non ci sono tantissimi ristoranti, l'alternativa sono i locali sulla spiaggia, alcuni ristorantini al piano terra delle Guest House (che però aprono solo a pranzo) o al 7-Eleven, che ha anche tavoli e panche all'aperto.
Se invece ci si vuole spostare (in autobus o in taxi) i posti migliori sono Hengchun e Kenting Street, ma ne parlerò meglio nella prossima puntata.
-----------------------------------------------------




2 commenti:

  1. Che carina la bambina degli acquerelli... e ancora di più la mamma che ha voluto fotografarti!
    Devo ammettere che la vista resort e la veranda sono proprio belle, rilassanti-
    Il resto della città mi pare di stare in quei film scrausi di arti marziali anni '90 XD

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha in effetti hai ragione :) Però i posti così a me piacciono un sacco!

      Elimina

Consigli? Commenti? Mi piacerebbe molto sapere cosa ne pensate.



Info sulla Privacy