Icona-facebook Icona-google+ Follow Me on Pinterest Icona-facebook

martedì 18 dicembre 2018Aggiornato il:

"Year in Travel" e il mio 2018

Nonostante i buoni propositi, nel 2018 non sono riuscita a scrivere quanto avrei voluto, finendo col trascurare un po' il blog. Questo non significa che non abbia viaggiato, o che non abbia lavorato a diverse cose. Anzi. Tra queste, come molti di voi sanno, c'è il progetto Open World di Momondo.

"Year in Travel" di Momondo


Siamo a fine anno, è tempo di bilanci e progetti.  Momondo ha raccolto i dati sulle tendenze di viaggio del 2018 e ha pronosticato quelle che saranno di tendenza nel 2019.

Le mete più popolari del 2018 sono state New York, Bangkok, Tokyo, Amsterdam e Miami. Tra quelle di tendenza per il prossimo anno ci sono Martinica e Colombia.

Non scelgo mai le mete in base alla popolarità, anzi, devo dire che ho dei gusti abbastanza fuori dal comune in fatto di viaggi. Ma adoro le liste e mi piace prenderne ispirazione. Mi piace lasciarmi convincere da una foto (ad esempio, guardando quella di Bruxelles mi viene voglia di andarci subito) e trovo che poter sapere subito il prezzo medio del volo per raggiungerla sia un grande incentivo a prendere in considerazione mete a cui non avevo mai pensato.

La lista completa la trovate qui, fatemi sapere se avete trovato la vostra ispirazione.





Il mio 2018

Lasciando da parte le ispirazioni, com'è stato il mio 2018? Sicuramente migliore del 2017, ma faticoso.

Il mio stato d'animo incide molto sulla mia costanza nello scrivere, e il fatto di aver scritto poco è un segnale abbastanza significativo. Sto dando più importanza ad alcuni aspetti della mia vita togliendo tempo e spazio alla scrittura, ma in un certo senso è una cosa positiva, perché significa che ho deciso di scrivere solo ciò di cui sento la necessità. Voglio scrivere solo di cose che per me sono importanti davvero, che avrei voglia di leggere se fossi dall'altra parte, senza l'ansia di aver sempre qualcosa da dire.

Questo, in termini numerici, è deleterio per le statistiche di un blog. Non tanto per quanto riguarda le visite, quelle sono più o meno stabili, quanto per i commenti, linfa vitale di un blog, che ultimamente sono pochissimi. Sto pagando probabilmente la mancanza di attenzioni che ho sempre dedicato agli altri, oppure ha ragione chi dice che ormai l'attenzione si è spostata esclusivamente sui social, dove è tutto più immediato.

Nonostante tutto, sono abbastanza soddisfatta del mio 2018 sul blog.

Peanuts Store - Taipei

A Gennaio vi ho raccontato una delle mie tappe preferite in Vietnam: Nha Trang e ho trascorso tre giorni a Genova per un anniversario importante.

A Febbraio sono riuscita finalmente a terminare il diario del mio viaggio in Vietnam, raccontando anche della caterva di souvenir che ho messo in valigia. E poi vi ho consigliato un libro di viaggio che mi è piaciuto molto (vi consiglio anche questo di cui ho appena scritto, già che ci sono).

Marzo è stato il mese dei progetti di viaggio che non hanno ancora forma.

Ad Aprile quei progetti iniziano ad avere sostanza (ma restano ancora progetti), intanto lavoro ai miei biglietti da visita e scrivo uno dei post più intimi. A volte la serenità ci volta le spalle, inutile pensare di essere esenti da certe sfortune. Inutile pensare anche che la sfortuna c'entri qualcosa. Le cose succedono, sta a noi decidere chi vogliamo essere e come vogliamo affrontarle. Io ho deciso che voglio essere una persona che non si abbatte, che guarda avanti e lotta. Non significa che ci sia riuscita, ma mi sto impegnando.

A Maggio ho partecipato al Meeting di Travel 365. Ho trascorso tre giorni a Bellaria Igea Marina in cui mi sono divertita tantissimo, ho conosciuto persone meravigliose, e ho imparato molte cose. Sono tornata a casa piena di entusiasmo e di idee, e ho scritto subito un articolo su un argomento importante. Sull'onda dell'entusiasmo il mio blog è passato da .blogspot a .it. Insomma, dopo quasi 10 anni ho preso il dominio. Che poi non è cambiato nulla, a parte il fatto che nella mia casella di posta stanno arrivando molte più mail di offerte di collaborazioni in cui mi si chiedono cose in cambio di poco o niente. (Su questo aprirei una parentesi lunga e noiosa, la lascio ad un altro momento).

Giugno, il mese dell'entusiasmo a mille. Sono andata al mare, ho deciso la meta del viaggio estivo, e ho partecipato alla serata di premiazione dei Momondo Open Worlds Awards.

Luglio è stato il mese dei preparativi di viaggio e della scoperta della cucina peruviana.

Ad Agosto ero in viaggio, ho pubblicato solo qualche foto su Instagram.

Settembre e Ottobre li ho passati a raccontare il mio viaggio a Taiwan.

A Novembre ho avuto una notizia stupenda, sono entrata a far parte del programma Open World di Momondo, e ad oggi posso dire che sono felice di aver intrapreso questa avventura per diversi motivi. Essere una Traveler Momondo non significa pubblicare articoli pilotati e impersonali dietro un compenso economico, questa è una cosa che non mi è mai interessata a cui non avrei aderito. Sono stimolata a parlare della mia passione per i viaggi seguendo gli spunti e i temi che mi vengono proposti, sto pubblicando tanto su Facebook, sto lavorando tantissimo al mio profilo Instagram e ogni giorno cerco di dare il massimo. Tutto ciò per me è stimolante, gratificante, esaltante, e tutto ciò di positivo vi viene in mente che finisce in -ante.

Dicembre non è ancora finito e ho un sacco di progetti in mente e post da scrivere che probabilmente resteranno in bozza ancora un po'. Ma comincio ad essere un pochino orgogliosa di quello che sto facendo e se penso a com'ero un anno fa capisco che ogni tanto dovrei credere più in me stessa.


I miei progetti per il 2019


Parliamo di quello che mi piace di più. Programmi di viaggio ne abbiamo?

Per ora, come al solito, niente di sicuro. Ho già scritto i miei tre desideri di viaggio per il 2019, ma ho tanti altri progetti in cantiere.

Vorrei organizzare un week-end lungo in una città d'arte italiana per l'inverno. Ho un sogno nel cassetto che vorrei realizzare: trascorrere il mio compleanno a New York. Vorrei andare in Thailandia e Cambogia, magari a settembre. Quest'estate se va tutto bene tornerò in Danimarca.

Tutto in forse, per ora. Ma a me piace progettare quasi quanto viaggiare quindi mi darò da fare comunque per creare gli itinerari dei miei desideri.

Un proposito per il 2019, viaggi a parte, è quello di sorridere di più e pensare di meno. Anche se dovrò sopportare ancora per un po' il sorriso metallico (due anni e mezzo di apparecchio, non so se rendo l'idea della fatica ^_^).

Beitou Thermal Valley (Taiwan)

Buon Natale a tutti!
Auguri da GattoSandro ♥









21 commenti:

  1. Come sai anche io ho avuto un periodo di astensione dalla scrittura, un po' per stanchezza, un po' per necessità di tornare a scrivere quando avevo qualcosa da dire, e infine perché volevo vedere se chi mi seguiva lo faceva solo per ricevere in cambio le mie attenzioni, appunto. I commenti sono colati a picco, il che mi ha fatto capire tante, tantissime cose. In più hai ragione anche quando dici che parecchi stanno mollando la "parola scritta" in favore dei social, più immediati e meno impegnativi. Ho dato un'occhiata in giro e vedo che non siamo le uniche che hanno meno partecipazione, quindi forse fa parte del gioco.

    Comunque anche io non ho prenotato viaggi per il 2019, al momento ho in testa due mete in particolare ma l'anno prossimo sarà un anno di cambiamenti per il mio lavoro e non so se avrò ancora la libertà di prendermi i festivi come faccio adesso. Viaggiare sarà ancora più complicato di adesso. Tengo le dita incrociate, speriamo bene. In ogni caso buone feste se non ci risentiamo prima della fine dell'anno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse è l'evoluzione fisiologica dovuta all'esponenziale incremento dei blog in generale, non so. Mi sembra che siano tutti troppo presi dal proprio "angolo di web" per avere tempo da dedicare allo scambio di opinioni. Poi cerco di essere realista e mi rendo conto che è difficile essere originali quel tanto da mantenere vivo l'interesse, ma forse c'è qualcosa che mi sfugge.

      Di sicuro so che non voglio omologarmi, e se non segui la massa sei out perciò mi sto tagliando fuori da sola. Però, da testona, continuo a fare quello che sento perché per me il blog ha senso solo se mi permette di trasmettere quello che sono, perciò pazienza se i commenti diminuiscono.

      Ricevere anche solo un commento bello e costruttivo come il tuo ripaga in pieno il tempo (e le controversie interiori) di averlo scritto, questo post ❤

      Elimina
  2. Io non sto praticamente più scrivendo sul blog e mi dispiace molto... arriveranno tempi migliori!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sta che ogni tanto ci sia poco tempo per il blog, abbiamo (per fortuna) una vita al di fuori, no? Un bacio ❤

      Elimina
  3. Nessun progetto di viaggi futuri, per quanto la lista dei posti in cui vorrei andare è sempre bella "gonfia": Argentina, Perù, Colombia, Zimbabwe, islanda... Nel frattempo il blog riposa in pace... Ma, se non altro, io e l'apparecchio ci lasceremo a fine gennaio... 😂

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Poison!!! Amica di apparecchio ma come fine gennaio?? Di già? Beata te :)

      Comunque...Zimbawe??? Che sogno!

      Elimina
  4. Pensare meno, ma magari la inventassero, una pasticca, per pensare meno :)
    Sorridere di più, pensare meno, io ci sto provando: respira profondo, corri, viaggia, ringrazia ringrazia ringrazia, devi-renderti-conto-di-cosa-stai-facendo(come per te i bilanci?), osserva i tuoi pensieri e scrivili, non giudicarli, non giudicarti, estraniati, fai qualcosa per gli altri... io comunque sotto sotto spero che un bel colpo di culo prima o poi aggiusti tutto e viva viva la felicità. E viva pure la normalità, e anche la semplicità (tu sei per gli -ante, io per le -ità). Nel dubbio, cara Simo, se trovassi prima tu una soluzione infallibile per la felicità, per favore dimmela! E anche se non fosse proprio infallibile, ma con buone probabilità di, per favore dimmela lo stesso :p

    Tornando al tema viaggi, ti volevo raccontare che a novembre ho gironzolato con amici del posto Palermo e un pezzettino di Sicilia... i gamberi rossi mangiati a Mazara! (Palermo è tutta un teatro e una libreria. Visitare teatri mi piace tantissimo. Ho visto il Massimo durante le prove e poi un teatro piccolino di cui non ricordo il nome. E il Politeama! Questo l'ho visto solo da fuori, però mi immaginavo Benigni urlare e chiedere... ma quanto costano le banane a Palermo??!). Un paio di settimane dopo invece ho portato mia mamma per la prima volta in aereo. Siamo stati a Roma. Non è successo niente di speciale, però è anche questo di cui ho bisogno, di normalità. Sono sicuro le è piaciuto un sacco.

    Progetti futuri chissà, magari le Filippine, hai presente il tarsio, l'animale? (o tarso?) Quello con gli occhioni enormi, un misto di brutto e bello che si capisce mica bene, quindi è bellissimo. Così ora, fra gli animali preferiti, ho il panda, il riccio, il grongo e il tarsio. Sul panda avrei tanto di quel raccontare, ma io sono molto scaramantico quindi per ora non ti dirò nulla, e infatti non ti dico che per venerdì questo ho un pacchettino regalo preparato già da qualche giorno (preparato sorridendo come un matto) con dentro un panda peluche e che lo regalerò a Cristina (andiamo a vedere una roba al Toselli, e tu magari ti starai chiedendo e che è il Toselli? ma non ti distrarre, non è questo l'importante) perchè l'altro giorno ero seduto con lei e la vedevo ridere mentre guardavamo uno spettacolo pazzesco e c'era uno vestito da panda buffissimo, e lei rideva, e io anche ridevo, e in più a me sorrideva pure il cuore, e sarà meglio che mi dia un giro a dirle che mi piace perchè è tanto che non trovo qualcuno che mi piace così e però tutti dicono che lei è difficile e quindi boh io so mica però che cavolo, proposito 2019 felicità

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando penso a cosa mi ha dato questo blog non posso non pensare a te. Sei capace di farmi ridere e commuovere come pochi (e scusami, ma pure una dura come me sotto Natale diventa sentimentale e si commuove per poco, o tanto, punti di vista) e quindi grazie. Di cuore.
      Fortunata la tua mamma, Cristina, e il tarsio, che ora googolo perché sono ignorantissima :)

      Elimina
    2. Nuuu, non si vedono le faccine, dovevano essere sorrisone misto abbraccio, ma io imbranato ahaha :):):)

      Elimina
  5. Una ragazza che conosco è tornata da poco da un viaggio in solitaria in Colombia... e mi ha messo la pulce nell'orecchio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il viaggio in solitaria, in questo periodo, mi attira molto. La Colombia ancora di più.
      Chissà ...

      Elimina
  6. Niente progetti di viaggi lontani per il 2019 (forse la Germania, vedremo ...), e sicuramente Italia, tempo e soldi permettendo. Per quanto riguarda il blog, i commenti vengono se si continua a girare, ma se non si ha tempo, meglio scrivere e leggere e viaggiare, che andare a "caccia di commenti" :)
    Buone Feste e una carezza a Gattosandro! Miao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Andare a caccia di commenti, non ne sono capace. Ho i miei blog amici che quando ho tempo commento volentieri, ma mi manca il tempo (e spesso lo stimolo) per cercarne e commentarne di nuovi. Che anche in quel caso, ha senso? Boh. Forse non ci dovrei pensare, o capire che magari sto sbagliando qualcosa.
      Gattosandro ti saluta :)

      Elimina
  7. Complimenti per la tua entrata nel programma Open World di Momondo! 😊 Anche a me piacerebbe visitare New York!
    Buon Natale e buone feste a te, a Gattosandro e alla tua famiglia! 😽😘💕

    RispondiElimina
  8. Prima di tutto salutami Gattosandro è doveroso, poi io non pronostico mai nulla, mi butto nel mondo, anzi mi buttavo , ora pronostico di fare un giro tra gli ospedali..chissà che non mi venga l'ispirazione giusta..
    Tanta icara amica mia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sandro ricambia ❤
      Un bacione Nella, spero che la tua salute migliori

      Elimina
  9. Allora tanti auguri e buoni viaggi, progetta e sogna!

    RispondiElimina

Consigli? Commenti? Mi piacerebbe molto sapere cosa ne pensate.



Info sulla Privacy