Icona-facebook Icona-google+ Follow Me on Pinterest Icona-facebook

mercoledì 11 aprile 2018Aggiornato il:

Creare biglietti da visita con Canva

Conoscete Canva? Sono sincera, conosco questo sito da un anno scarso, più o meno da quando il mio adorato PicMonkey è diventato quasi completamente a pagamento.

Per chi non sapesse di cosa sto parlando, spiego brevemente.
PicMonkey è un programma online che permetteva di modificare le foto, di creare collage, di aggiungere effetti ecc. gratuitamente. Solo alcune opzioni PRO erano a pagamento. Quasi tutte le foto di questo blog sono state elaborate con PicMonkey negli ultimi cinque anni. Ora non si può fare più nulla se non si paga la quota premium che al momento è di € 7.49 al mese.

Ora, non voglio passare per taccagna, un pensierino sull'investimento l'ho fatto. Ma considerando che ultimamente pubblico pochissimo e che spesso mi serve un editor di immagini per inserire semplicemente la scritta "gattosandro viaggiatore", quei soldi mi sembrano eccessivi. In futuro, se ricomincerò a lavorare con più costanza al blog, potrei cambiare idea.


PicMonkey
gattosandro viaggiatore


Canva
gattosandro viaggiatore



Così ho cercato altre soluzioni e ho scoperto Canva, che è un editor di immagini completamente diverso. Permette di usare una marea di immagini, temi, modelli e progetti gratuiti (alcune cose sono a pagamento anche qui, ovviamente, ma si lavora bene anche con le opzioni gratuite che sono tantissime).

L'ho usato in particolare per una cosa che mai più credevo di voler creare: i biglietti da visita del mio blog! Che giustamente uno può dire ma a che cavolo ti servono? Eh già, lo pensavo anch'io. Ma metti caso che decidi di partecipare ad un meeting dove ci saranno altri blogger, che magari come me hanno poca memoria visiva, o non c'è verso di associare la tua faccia al nome del blog. Che fai? Ti scrivi in fronte "Sono Simo, quella di Gattosandro?" Pare brutto no?

Allora TAAC, gli piazzi il bigliettino e può essere che gli rimani impresso. Se poi magari c'è simpatia reciproca ci si può anche aggiungere a penna il numero di telefono, della serie "sentiamoci, restiamo in contatto".

Poi non so eh, io ste cose non le ho mica mai fatte. Capace che nel retro del bigliettino la gente ci scriva un memo, tipo "la tipa racchia con l'apparecchio" per ricordarsi la mia faccia, ma io mica mi offendo.

Comunque. Qualunque sia il motivo per cui l'ho fatto, ho creato i miei bigliettini da visita, e li ho creati con Canva. Non solo, me li sono anche fatta stampare e spedire (e questa è la parte più bella di tutte) ma andiamo con ordine.

Ho creato il progetto cliccando su "biglietti da visita".
Si apre una pagina con le misure già impostate dove ho cominciato a creare il progetto usando i layout gratuiti, modificandoli, prendendone spunto per poi ripartire da zero usando la mia fantasia.

Non ero soddisfatta, c'era poco di mio. Allora ho creato un piccolo disegno con Corel Draw (in un passato molto lontano, quando ero ancora praticamente in fasce, ero una grafica pubblicitaria).
Ho poi inserito il mio disegno nel progetto del biglietto da visita, aggiunto il nome del blog usando lo stesso font del mio header, inserito il mio nome e cognome e i contatti.

Una volta ottenuto il bigliettino come lo volevo io (e non avete idea di quanto sia pignola, ci ho messo quasi una settimana a convincermi che andava bene così com'era) ho richiesto la stampa.
Su questo punto devo dire che la spesa non è bassa. Avrei potuto mettere il lavoro su chiavetta, andare in una copisteria, spiegare il tutto al grafico e chiedere un preventivo. Probabilmente avrei risparmiato, ma avrei di certo perso un pomeriggio e mi sarei sentita giudicata (oltre a pignola sono molto insicura). E poi in questi giorni di pioggia l'idea di uscire non mi attirava per niente (oltre a pignola e insicura sono pure un po' pigra, lo so, le ho tutte io).

Perciò. Due click, tre minuti per controllare bene tutto, fatto.

Nello specifico, ho richiesto 50 biglietti con carta premium (che è più spessa di quella standard) e ho speso 31.71 USD, spese di spedizione incluse.

Ho effettuato la richiesta la domenica sera, il giovedì mattina il pacco era sul mio tavolo della cucina.
Esteticamente bellissimo già così, da chiuso. All'interno ho trovato i bigliettini, la cui stampa mi sembra molto buona, e una sorpresina che ho apprezzato molto. Sarò una persona frivola ma la presentazione è tutto, e io sono entusiasta di ciò che ho ricevuto anche (o soprattutto) per come l'ho ricevuto.

Sulla grafica dei bigliettini, ora che il lavoro è stato fatto, sono pronta a ricevere critiche e suggerimenti. Sono molto soddisfatta del risultato ma si può sempre fare meglio.


Pacchetto esteticamente bellissimo
gattosandro viaggiatoregattosandro viaggiatore


Il mio biglietto da visita e la cartolina Canva
gattosandro viaggiatore


Adesivi e biglietti d'auguri in omaggio
gattosandro viaggiatore


Scatole personalizzate
gattosandro viaggiatore

gattosandro viaggiatore


Che dire, sto già pensando ad altri progetti, non per forza legati al blog.
L'idea dei biglietti d'auguri personalizzati, per esempio, potrebbero essere un'idea carina. Magari per Natale (considerando i miei tempi meglio portarsi avanti e pensarci per tempo).


Ora sono curiosa di sapere cosa usate voi per modificare le foto.
Che poi, ci penso da un po', ha ancora senso senso firmarle col nome del blog secondo voi?
Fatemi sapere.


14 commenti:

  1. Avevo visto nell'altro post il richiamo a canva, e, non avendolo mai sentito sono andata a curiosare (capendoci poco, confesso!). Magari la prossima volta provo a guardare dal PC e non dal telefono, perché mi sembra interessante!
    Per modificare foto (non credo di averle mai firmate) siccome sono mediamente impedita, mi bastava il photoeditor preinstallato su Windows fino alla versione precedente. Per intenderci, quello che su Windows10 non c'è più. Quindi adesso sono abbastanza in crisi, gli altri programmi mi sembrano tutti troppo complicati...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Figurati, stai parlando con una che ha usato paint fino all'altro ieri :)

      Elimina
  2. Conosco Canva e devo dire che la presentazione è ottima per davvero.
    Hai fatto bene a fare i bigliettini, anche io li uso (per ora stile segnalibro) ma presto mi farò un bel set^^

    Moz-

    RispondiElimina
  3. Non lo conoscevo ma i tuoi biglietti da visita sono veramente carinissimi! Non conosco il costo in generale per cui il prezzo non mi sembra nemmeno tanto alto.
    Io uso il classico, vecchio Photoshop. Ci vado giù pesante diciamo :D Ma lo uso da anni ormai e so usare solo lui. Non sono bravissimo, ma facendo molte foto per il blog non tutto viene sempre bene, e quindi devo proprio modificare i soggetti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie :)
      Tu in effetti fai sempre un sacco di foto, e sono anche molto belle.

      Elimina
  4. Sono il re degli impediti con la grafica ... io mi sono fatto fare le pins anni fa, da amici, che possono essere un buon pro-memoria, ma questi bigliettini sono davvero fichissimi. Chiederò a Elle se conosce Canva.

    RispondiElimina
  5. Pignola pignola però non ti sei accorta di aver scritto gattosandro con 3 t sul bigliettino da visita :/
    Ora potrei continuare a scrivere parole qua e là e tu non mi starai più a leggere, sarai ben andata a controllare se è vera o no sta faccenda delle t, ahahaha
    La firma che usi nelle foto è bella: c'è, e non è invadente. Il font poi è originale, io continuerei ad usarlo.

    p.s. non male le riflessioni di aprile sui biglietti natalizi! A questo punto resta solo da decidere cosa mettere di sorpresa nell'uovo di Pasqua del prossimo anno :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha mi hai fatto prendere un colpo!
      Sai che è un'idea geniale? La sorpresa dell'uovo di Pasqua intendo. Tu scherzi ma io devo pensare a certe cose con un certo anticipo, altrimenti mi trovo sempre impreparata :)

      Elimina
  6. Bellissimi i bigliettini! Brava, ma se eri una grafica allora ci sta che abbiano un aspetto così professionale. Io che sono un braccino corto me li sono stampati da solo, vendono dei fogli apposta già fustellati per ricavarne biglietti da visita.
    Per le foto uso photoshop, se ti ci dedichi un po' credo sia il massimo delle possibilità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Volevo stamparli da sola anch'io, ma avevo paura che si notasse troppo l'aspetto casalingo e rustico! Anche tu photoshop eh? Mi avete quasi convinta...

      Elimina
    2. E' il più completo ma è molto complesso. io ho fatto un corso, ma ne uso non più di 1/10 delle possibilità

      Elimina
    3. Io lo usavo per lavoro e non ci sono mai andata troppo d'accordo :)

      Elimina

Consigli? Commenti? Mi piacerebbe molto sapere cosa ne pensate.



Info sulla Privacy