Icona-facebook Follow Me on Pinterest Icona-facebook

giovedì 16 maggio 2019Aggiornato il:

Come viaggiare di più seguendo poche regole (e cercando le offerte giuste)

In questi giorni ho partecipato ad un dibattito molto costruttivo sul come facciano alcune persone a viaggiare così tanto. E sul come sia difficile spiegarlo ad altri che viaggiano poco perché pensano di non poterselo permettere.

Domande del tipo "ma come fai ad essere sempre in viaggio?" o, soprattutto, "che lavoro fai per permetterti di viaggiare così tanto?" si trovano quotidianamente anche in diversi gruppi su Facebook.

Devo dire che io non sono affatto tra quelli che viaggiano sempre (magari!), perché ho un lavoro fisso che mi impegna molto soprattutto nei periodi in cui la maggioranza delle persone è in vacanza e quindi ha tempo di viaggiare (ponti, festività & simili sono i periodi in cui io lavoro di più). Eppure trovo il modo di viaggiare, perché è una passione a cui non posso (e non voglio) rinunciare.
Come ci riesco?

Ci sono diversi modi per permettersi il lusso di fare più viaggi durante l'anno senza essere per forza ricchi. Io sono povera, per esempio.

Foto di Rudy and Peter Skitterians da Pixabay

Come viaggiare di più seguendo poche regole (e cercando le offerte giuste)


  • Rinunciare alle spese superflue.

Per capire quali sono le spese da ritenere superflue, occorre capire di cosa potremmo fare a meno. Ma soprattutto, quanto è importante per noi fare un determinato viaggio. Siete disposti a rinunciare a qualcosa pur di fare quel viaggio? Ok, allora quel viaggio prima o poi lo farete.

Ci sono persone che mi dicono che non riusciranno mai ad esempio ad andare in Giappone perché è troppo caro (il ché in parte è vero), ma non rinuncerebbero mai ad andare una volta alla settimana dal parrucchiere, ogni mese dall'estetista, alla manicure, allo shopping del sabato pomeriggio eccetera eccetera.

Non c'è niente di male, ma bisogna capire quali sono le priorità e stabilire l'obbiettivo.
Se l'obbiettivo è viaggiare di più, anche solo limitare questo tipo di spese basta e avanza.



(Attenzione, questo non significa che io vada in giro con i capelli in disordine, con le scarpe bucate - quelle a volte sì, ma solo per incidenti di percorso lo giuro! - o che io non mi conceda mai nulla; semplicemente faccio volentieri a meno di molte cose per ottenerne altre).

Stesso discorso per le uscite. Io esco abbastanza spesso, ma cerco di limitare ad esempio le cene fuori, o gli aperitivi costosi.

Faccio un esempio pratico. Andare a mangiare la pizza una volta a settimana (la classica abbinata pizza/birra/caffè) a Torino più o meno costa 18 euro. In un mese sono circa 80 euro, e dopo 6 mesi ti sei speso il costo di un volo Malpensa - Bangkok. O di una settimana in una capitale europea.
Per dire.

Il mio consiglio pratico.
Prendete un'agenda e segnate tutte le spese extra a cui potreste rinunciare.
Provate a quantificare a fine mese quanto potreste aver risparmiato.
Pensate al viaggio che sognate, a quanto può costare, e calcolate in quanti mesi riuscite a mettere insieme la somma per realizzarlo.
È fattibile? Fatelo!

Vi avverto: si comincia così e poi ci si prende gusto e si comincia a viaggiare di continuo. E finisce che dovete spiegare agli altri come fate ad essere così ricchi per potervi permettere di viaggiare così tanto ^_^

 

Foto di Nattanan Kanchanaprat da Pixabay


  • Scegliere le destinazioni o la durata del viaggio in base al proprio budget.

A parità di cifra a disposizione, è meglio fare tre settimane in un posto economico, sette giorni in una meta più cara, o tre viaggi brevi in tre diversi momenti?

Io preferisco stare via un mese e affrontare un viaggio intenso e impegnativo, perciò al mio rientro sembra che sia stata via una vita, ma con la stessa cifra potrei permettermi un viaggetto al mese, dando l'impressione di essere sempre in giro.

Perché alla fine, è questo che la gente percepisce. Ed è il punto da cui sono partita. Dare l'impressione di essere sempre in viaggio è diverso dal viaggiare sempre. Questo a prescindere da qualunque metodo ci si possa inventare per viaggiare davvero di più.

Comunque, al lato pratico, per viaggiare di più è fondamentale capire qual è il proprio budget e come lo vogliamo sfruttare. Se si sceglie una meta lontana una parte consistente del budget andrà nel costo del volo, una buona parte per mangiare e dormire, il resto per visite e spostamenti.

Per farsi un'idea di quanto costa la vita nel Paese che si vuole visitare basta controllare quanto costa una notte in un hotel, cercare il sito dei trasporti e capire quanto costa un viaggio in treno, cercare i menu dei ristoranti per vedere i prezzi.
E se volete avere un'idea complessiva del viaggio date un'occhiata ai cataloghi delle agenzie e calcolate che viaggiando in autonomia lo stesso viaggio vi costerà la metà (o quasi).


Foto di Free-Photos da Pixabay

  • Organizzarsi per tempo, tenere d'occhio le offerte e prenderle al volo.

Un paio di mesi fa ho trovato un'offerta per Praga ad un prezzo davvero stracciato, e ho immediatamente comprato il volo.

Secondo me questo ha due vantaggi:
- ho speso pochissimo
- l'ho già pagato due mesi fa, quindi quando partirò (tra qualche settimana) avrò già ammortizzato e praticamente dimenticato la spesa

Questa tecnica la uso ogni volta che posso per tutti i miei viaggi, sia quelli in treno che per i voli, soprattutto quelli intercontinentali. Il tempismo è importante, per alcuni voli io comincio a cercare anche cinque o sei mesi prima, e appena trovo la tariffa giusta compro immediatamente.

La domanda nasce spontanea. Dove trovo le offerte, e come faccio ad essere così veloce a scovarle?


  • Sono iscritta alle newsletter di tutti gli enti del turismo possibili e immaginabili. Sembra una scocciatura e invece a me piace ricevere info turistiche interessanti e sono una buona fonte d'ispirazione. Ma soprattutto, periodicamente inviano offerte e sconti.


  • Tengo d'occhio le offerte dei voli, esattamente come ho fatto per Praga.
    Oggi, ad esempio, ho trovato queste su Momondo (ho messo lo screenshot di una piccola parte delle offerte, giusto per darvi un'idea. Cliccate sul link per avere tutto l'elenco):


link

Nel caso dei voli che costano pochissimo a volte li prendo senza pensarci due volte, e se poi non riesco a partire non ci sto male più di tanto (quante volte è capitato di spendere 20 euro per una maglietta e poi accorgerci che è veramente brutta? Ecco, se non dovessi riuscire a partire io considero quel volo come una maglietta brutta che non metterò mai).

Nel caso dei voli intercontinentali tengo d'occhio le offerte con maggiore attenzione, perché sono i viaggi che mi interessano di più. Il costo di questi voli incide molto sul budget complessivo del viaggio quindi utilizzo gli alert prezzi.

Se poi siete come me che volete tutto a portata di mano sul telefono questa è l'app di Momondo che uso io, di cui spiegherò meglio le funzionalità in un post dedicato.

Foto di Myriam Zilles da Pixabay


Siete tra quelli che viaggiano tanto o poco?

Io sono convinta che i soldi spesi per viaggiare siano da considerare il miglior investimento, ma in linea generale questi consigli si possono applicare per tutto.


Voi come fate a risparmiare? Per cosa risparmiate?
Se avete altri metodi efficaci, condivideteli


-----------------------------------------------------
@momondo #admomondo #owtravelers


8 commenti:

  1. Io sfrutto gli amici e vado a trovarli a scrocco ;-)

    RispondiElimina
  2. Un post utilissimo (finalmente riesco a commentarlo), perdipiù estendibile -filosoficamente- a qualunque passione.
    Le spese superflue ci sono sempre, ma se riusciamo a evitarle, avremo soldi per le nostre passioni^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ammetto che su alcune cose mi ci devo impegnare (sono portata all'acquisto compulsivo), infatti è per questo che cerco di tenerne nota in un'agenda.

      Però sì, vale per qualsiasi passione :)

      Elimina
  3. Consigli utili e concreti per poter realizzare i viaggi che più si desiderano.

    RispondiElimina
  4. Ciccola mia che organizzatrice perfetta...per grande fortuna ho viaggiato molto per lavoro e anche per diletto, perchè in questi ultimi tempi i miei viaggi si sono limitati agli studi medici!!!!!
    All'inizio è stata molto dura rinunciare ai viaggi , ma come tutte le cose ci sa fa l'abitudine...sperando ci sia all'orizzonte qualche buona nuova.
    Bacionissimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È sempre difficile dover rinunciare a qualcosa che ci piace, ma la salute ha la priorità. Ti auguro di stare meglio Nella cara, un bacio ❤

      Elimina

Consigli? Commenti? Mi piacerebbe molto sapere cosa ne pensate.



Info sulla Privacy