Icona-facebook Follow Me on Pinterest Icona-facebook

venerdì 31 maggio 2019Aggiornato il:

Terza edizione del Meeting Travel365

Sono appena tornata da un weekend pieno di emozioni, e come al solito mi ci va qualche giorno per mettere in ordine le idee e fare un bilancio dell'esperienza.


Tanto per cominciare, cos'è un Blog Meeting?

Avevo provato a spiegarlo lo scorso anno, quando ho partecipato per la prima volta, e provo a raccontarlo meglio ora. Travel365 è una gigantesca community di viaggiatori che trasmettono la propria passione attraverso il proprio blog. L'idea di dedicare tre giorni all'anno ad un meeting permette di conoscerci meglio, imparare tantissimo, e ci fornisce nuovi stimoli e gli strumenti per crescere e per creare collaborazioni.

Non sembra, ma avere un blog non significa solo scrivere, c'è tantissimo lavoro dietro ogni pagina ed è molto importante conoscere gli strumenti giusti per migliorare ogni aspetto di questo progetto. Il Meeting Travel365 si è svolto seguendo un programma fitto di attività, da quelle più serie e "tecniche" alle più divertenti. Il bilancio di com'è andata quindi, è super positivo.

Finalmente vedo il mare, che mi emoziona sempre


Perché ho partecipato per la seconda volta a questo meeting?

  • Le persone

Avevo davvero tanta voglia di riabbracciare i ragazzi di Travel365, i blogger conosciuti l'anno scorso, e lo staff del San Salvador. Con le persone di questo gruppo ho creato legami importanti, mi fanno sentire a mio agio perché mi ci trovo bene, sono tutti disponibili a dispensare consigli, idee e incoraggiamenti. Ed è una cosa bellissima e niente affatto scontata.

Questo è uno degli aspetti per cui sono più grata al mio blog: ho avuto la fortuna di conoscere tante belle persone grazie al mio Gattosandro, e di instaurare amicizie sincere.

  • La location

Lo ammetto, l'idea di tornare all'Hotel San Salvador mi ha resa euforica. Adoro questo posto, la gente che ci lavora, il loro modo di mettere a proprio agio i loro ospiti, la passione che mettono nel loro lavoro. Sono speciali davvero.

E poi, il vero punto forte di questo albergo secondo me è la cucina. Che va bene l'ottima posizione, a due minuti a piedi dal mare. Va bene la pulizia impeccabile e la comodità delle camere. Ma se dovessi dire un solo motivo per cui dovreste andare al San Salvador direi proprio la cucina spettacolare di Mirella (ho preso un paio di chili in due giorni, e ne vado fiera).

  • Il bisogno di ricaricarmi

Nonostante sia un periodo in cui ho una voglia di fare che fermami, ho la necessità di raccogliere le idee e fare il punto della situazione. Avevo bisogno di caricarmi con l'entusiasmo di chi ha la mia stessa passione, ché l'entusiasmo è contagioso ed è fondamentale alimentarlo costantemente.


Blogger felici

Tre giorni sono volati.


Venerdì sono arrivata abbastanza presto, così ne ho approfittato per fare una passeggiata sul lungomare a riempirmi gli occhi di azzurro, accumulando tutti i raggi del sole che in questo maggio piovoso mi sono mancati.

L'arrivo in hotel è stato un po' come tornare a casa di vecchi amici, riabbracciare i ragazzi di Travel365 è stata una vera emozione. Pian piano sono arrivati tutti, ho rivisto gli amici conosciuti l'anno scorso, ho subito fatto comunella con le new entry di quest'anno.
E dopo il momento Carramba, abbiamo cominciato a lavorare seriamente (o quasi) seguendo il programma del Meeting fitto di attività.


Dopo la piacevole degustazione dei vini, e il primo approccio con la deliziosa cucina romagnola, è stato subito il momento di affrontare la mia bestia nera: lo Speedy Meeting.
La mia preparazione su come propormi in uno Speedy Meeting è pessima, il mio modo di presentarmi ed esporre il mio progetto è penoso e sono sicura di aver fatto la solita figura barbina.
Cominciamo bene. Prendo appunti e faccio tesoro delle preziose osservazioni per migliorare.

Mi sono ripresa alla grande il giorno successivo, dopo una sveglia all'alba, per la parte del meeting che preferisco: la formazione. Sono una secchiona, mi piace studiare, e mi è piaciuto un sacco il tema della lezione. Oltretutto, quando hai bravi maestri imparare è una cosa molto divertente!

Il punto forte di questa edizione sono stati gli ospiti. Devo essere sincera, li conoscevo appena. Ho cominciato a seguirli assiduamente solo quando ho saputo che sarebbero intervenuti al meeting, e fantasticavo su come si sarebbero comportati con noi.
Mi sono sempre chiesta quanto c'è di vero e quanto "personaggio" dietro ai Travel Blogger con grosso seguito. Saranno davvero così (simpatici, cordiali, divertenti) o fingono?


Claudio TripTherapy mi ha colpita da subito per la sua storia, mi sono letta praticamente tutto il suo blog e ho cominciato a seguire giornalmente le sue storie su instagram, anche perché in quel periodo era in Giappone (posto che adoro). Ci ha raccontato un sacco di cose, sarei rimasta ore a sentirlo parlare.
Ha risposto a qualsiasi domanda in maniera molto schietta, e mi ha colpito una sua frase in particolare. "Se è questo che volete davvero fare nella vita dovete essere pronti".
Sono pronta? Ci sto ancora pensando su.

Diana Inviaggiodasola la conoscevo già (avevo letto un'intervista che per diverso tempo è rimbalzata sulla bacheca di quasi tutti i miei contatti) ma vai a sapere come mai non la seguivo su Instagram (forse perché sono una pippa su Instagram? Mi sa di sì).
Lei mi ha conquistata con la sincerità pura, e col suo modo di trasmettere pensieri ed emozioni.
E comunque, voi sapete chi è Maluma? (È una lunga storia, non fatemi dire di più).

Ecco, posso dire che sono stata felice di averli conosciuti perché si sono dimostrati entrambi gentilissimi, disponibili, simpatici. Sono pure belli (ma belli davvero eh, Diana è uno schianto e Claudio un figo da paura, detto papale papale). Proprio per questo ho chiesto a Diana come si fa a mostrarsi in video quando ci si sente insicuri del proprio aspetto (e non si è gnocca come lei) e lei mi ha dato un consiglio prezioso. "Tu sei il tuo blog, la gente vuole sapere chi sei, com'è la tua faccia, di cosa dovresti vergognarti?". Mi fido di lei, quindi lavorerò anche su questo.

Diana e Claudio






Momenti di gloria.
Lo confesso, non volevo partecipare alla Cooking Challenge. Non so cucinare, la mia conoscenza in cucina si basa sulla teoria appresa dai programmi in TV, qualche libro, e zero pratica. Immaginate la mia faccia quando è stato svelato il tema della gara e ho scoperto che dovevamo fare la piadina. Mica seguendo una ricetta, avendo sotto mano le dosi, gli ingredienti, naaa.

In stile MasterChef Carlo Cracco Mirella ci ha fatto vedere come si fa l'impasto e poi è toccato a noi replicare esattamente la sua ricetta o addirittura osare con delle varianti.
Io speriamo che me la cavo. E devo dire che contro ogni pronostico me la sono cavata piuttosto bene.

Mirella e le sue manine d'oro

La mia piadina!
Ve la faccio breve, perché mi sono già vantata abbastanza sui social: mi sono portata a casa il terzo posto nella Cooking Challenge. Un successo davvero incredibile, forse ho un futuro in cucina!

E non è finita qui, perché sono pure arrivata seconda nel Travel Quiz (insieme alle mie fortissime compagne di squadra) che anche quest'anno si è rivelato uno dei momenti più esilaranti della giornata.


Questo è il Travel kit più figo del mondo!

Claudio, simpatico rumorista :)

Escursione


Il momento più divertente del Meeting, in stile gita delle medie, è quando la domenica mattina saliamo sul pullman che ci porta in gita. Rispetto allo scorso anno siamo stati meno casinisti e più Travel Blogger, abbiamo messo in pratica i consigli raccolti in questi giorni e ci siamo impegnati nel cercare una chiave di lettura personale per raccontare questa escursione. Le poche ore di sonno e la pioggia hanno tentato di distrarmi, ma la bellezza di Rimini (che ricordavo solo per le mie nottate in discoteca di quando ero super-giovane) mi ha conquistata.

Se siete curiosi di vedere cos'abbiamo combinato seguite #mytravel365story (su Instagram e su Facebook). Per il racconto della gita a Rimini vi aspetto nel prossimo post.


Rimini sotto la pioggia


Arrivederci (al prossimo anno)


Il momento dei saluti mi mette sempre un po' di magone, ma mentre sono sul treno ripenso a questi giorni e mi viene da sorridere. Sono stata bene, mi sento un pochino cresciuta, e sono felice di aver vissuto questa esperienza.

Ringrazio di cuore tutti.

Prossimo step: imparare a fare selfie decenti ^_^



11 commenti:

  1. Gli incontri tra blogger sono sempre una bellissima esperienza!E poi dai terza a una gara di piadine è un gran risultato!!!Io come te non cucino granchè e non amo fare cose complicate,amo solo mangiarle!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti!! Io sono più portata per mangiare, piuttosto che cucinare :)
      Il terzo posto per me vale come un primo!!

      Elimina
  2. Wao! Qualcosina avevo visto gà su Instagram, tra le foto.
    Esperienza bellissima e interessante, son contento che ne hai fatto parte e ti sei divertita.
    Vero, anche per me un blog è comunque specchio di una persona... al di là della faccia (ognuno può rivelarla o meno) è giusto cercare di non essere impersonali.
    Beh dai, qualche pioggia a parte... te la sei spassata!

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piace condividere consigli e idee con chi fa lo stesso "mestiere", è una cosa che mi carica tantissimo. E poi è importante secondo me fare rete, darsi una mano e confrontarsi.

      Tra l'altro io te la butto lì. Hai mai pensato di fare un Moz-raduno?

      Elimina
    2. Sì, ci ho pensato e mi sa che occorre farlo... ma come? dove? Roma?

      Moz-

      Elimina
    3. Ovviamente, non un Moz-raduno, ma un raduno e basta, di noi, senza che sia per forza marchiato col mio nome!

      Moz-

      Elimina
    4. Sarebbe bello! Dai dai organizza!

      Elimina
    5. Ci possiamo provare!^^

      Moz-

      Elimina
  3. Quante stronzate...
    Ovviamente piacciono anche al giullare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eccoci qua, il commentatore anonimo è approdato anche da me.
      Questa è l'unica volta che rispondo a chi non ha il coraggio di firmarsi. Se devi insultare mettici la faccia, altrimenti continua pure a nasconderti lasciando perdere questo blog. Grazie

      Elimina
    2. Mi dispiace che questa latrina ambulante sia venuta a insozzare con la sua idiozia anche qui.
      Speriamo si levi presto di torno e vada a farsi curare da qualche psichiatra, perché ne ha bisogno... lei e tutto l'entourage.

      Moz-

      Elimina

Consigli? Commenti? Mi piacerebbe molto sapere cosa ne pensate.



Info sulla Privacy