Icona-facebook Follow Me on Pinterest Icona-facebook

giovedì 24 marzo 2022Aggiornato il:

A volte ritorno

 Stavo sistemando i documenti per il 730 e dopo mesi ho dovuto per forza rimettermi davanti al PC. Ho stampato una decina di scartoffie ed eliminato quelle cento o duecentomila mail inutili e quando ho finito mi è venuto naturale aprire il blog.

Ho dato un'occhiata all'ultimo post pubblicato e mi sono resa conto che l'ho scritto a dicembre! Ma come è possibile?

Nel mentre sono passate le festività natalizie, è arrivata la primavera, siamo passati in un amen da una emergenza all'altra avendo sempre più la sensazione che il tempo si sia messo a correre, perché non è possibile che siamo già quasi ad aprile ed io non ho avuto più tempo per aggiornare il blog.

Il motivo tra l'altro ce l'ho sotto le mani in questo preciso momento: il blog per esistere deve contemplare un PC, una tastiera e una memoria piena di foto a portata di mano. Con lo smartphone o il tablet purtoppo non si possono scrivere articoli per il blog, anche perché diciamolo, la app di Blogger fa schifo.

Che poi ci sia ancora qualcuno che legge i blog è un problema secondario, dato che pure io spesso dimentico di averne uno.

A proposito, se qualcuno è all'ascolto e ha scritto qualcosa su Barcellona mi può linkare gli articoli nei commenti? Sono in partenza e mi piacerebbe segnarmi qualche consiglio di chi ci è stato di recente (a Barcellona sono stata una volta tanti anni fa, credo nel '93).

Detto ciò, vorrei condividere alcuni argomenti di cui vorrei scrivere articoli approfonditi, perché in questi tre mesi ho fatto davvero un sacco di cose.

Ho ricominciato a disegnare seriamente, tutti i giorni.

Ho iniziato ad ottobre, partecipando su Instagram al tag #inktober e non mi sono più fermata. A dicembre ho realizzato un calendario dell'avvento a tema viaggi (il mio cuore è sempre lì), a gennaio ho ripreso a disegnare i personaggi di Miyazaki e a febbraio ho iniziato a usare gli acquerelli. Sono ancora una principiante ma quanto sono belli gli acquerelli? Da quando li uso non riesco a guardare un panorama senza pensare a come potrei disegnarlo.

Mi rende davvero felice poter legare la mia passione per i viaggi con quella per il disegno. Forse è questo il mio destino, di sicuro il mio più grande desiderio, viaggiare e disegnare.

Per la serie "cosa bolle in pentola" sto portando avanti alcuni progetti, tra cui:

- Quaderno di viaggio in bianco e nero di Torino
- Quaderno di viaggio a Madrid a colori
- I miei viaggi ad acquerelli 

Se mi concentro solo su una cosa sola può capitare che mi stufo, perché a volte non ho la giusta ispirazione e non riesco a disegnare niente. Avendo più progetti in corso mentre ne seguo uno mi vengono in mente idee per un altro ed è molto stimolante.

Per non farmi sfuggire nessuna intuizione ho un quaderno dove prendo appunti, faccio bozzetti e seguo l'andamento dei vari progetti. Lo trovo di una utilità fondamentale per questo tipo di lavoro.

Quaderno di viaggio a Madrid

Quaderno di Torino


I miei viaggi ad acquerelli


Scoprire Torino (e dintorni) con la Tessera Musei

La mia parola del 2022 è CULTURA. Ho deciso di farmi un regalo di Natale: la Tessera Musei. Perché Torino è bellissima (motivo per cui sto realizzando un album a disegni) ma è anche ricca di storia, arte e cultura.

Ogni settimana dedico un paio di mattinate ai musei, e quando riesco faccio anche qualche gita. Fare la turista nella mia città è una cosa che adoro, e grazie a questa tessera sto scoprendo posti che non conoscevo. 

Torino

Tre giorni a Madrid

Come avrete intuito dal quaderno di viaggio dedicato, sono stata a Madrid e me ne sono innamorata. Devo confessare un segreto, non ho mai avuto particolare interesse per la Spagna. Poi c'è stata Valencia, Lanzarote, ora Madrid e a breve pure Barcellona quindi direi che la situazione si è completamente ribaltata (talmente tanto che sto addirittura studiando lo spagnolo, giusto per rendere l'idea).

Riuscirò a raccontare nel dettaglio la mia mini vacanza? Non lo so, ma per ora posso anticipare che:

- Tre giorni a Madrid sono davvero troppo pochi per vedere tutto, bisogna studiare bene l'itinerario e fare delle scelte e parecchie rinunce. Mi consolo sapendo che ci tornerò di sicuro (anche perché non sono riuscita a vedere la Guernica di Picasso ed è una mancanza a cui devo assolutamente rimediare)

- Madrid è una fonte di ispirazione artistica pazzesca

- Non è una città cara come immaginavo, è molto pulita e il centro è quasi completamente pedonale

- C'è una marea di gente in giro, a qualsiasi ora. Non ero più abituata a camminare tra la folla e la cosa mi ha creato un po' di panico. Ma basta allontanarsi di poco dalle vie più conosciute per trovare una tranquillità quasi surreale.

Madrid

Rinnovo l'invito a mandarmi i link dei vostri post su Barcellona, oppure, se vi va, ci vediamo su Instagram, mi trovate QUI.

¡hasta pronto!


6 commenti:

  1. Inktober è come una magia. Anche io mi ci impegno tutti gli anni, almeno per quel mese. Purtroppo, anche se la voglia di disegnare è tantissima, il mio tempo è nullo e non riesco a fare più di qualche scarabocchio; in più, se guardo i disegni degli altri, al 90% bellissimi come i tuoi, mi scoraggio. Per l'acquerello, poi, non ne parliamo. Ho provato a seguire dei corsi on line ma quando ho visto che tutti i miei compagni, a fine settimana, "consegnavano" almeno 4/5 lavori, tutti bellissimi, e io non riuscivo a completarne nemmeno uno perché la sera ho gli occhi stanchissimi dopo aver lavorato tutto il giorno, ho rinunciato. Peccato, perché è davvero una tecnica bellissima.
    Buon viaggio a Barcellona! Ci sono stata due o tre volte anni e anni orsono e purtroppo non posso aiutarti, ma leggerò volentierissimo il tuo diario di viaggio perché è una città che adoro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bisogna guardare i disegni di chi è più bravo come stimolo a fare meglio, non deve essere motivo per scoraggiarsi. Che poi il disegno e l'arte in generale è una cosa davvero soggettiva, che piace in base ai propri gusti, quindi non è necessario essere super bravi. L'importante è fare qualcosa che ci appaga,senza preoccuparsi del giudizio degli altri.

      In ogni caso ti capisco, non sono una persona competitiva ma a volte è frustrante vedere che gli altri sono più veloci. Ho imparato a seguire i miei tempi, e anche in questo caso prenderla dal lato positivo. (Ora sono curiosa di vedere i tuoi disegni, scommetto che sei troppo critica verso te stessa).

      Grazie!

      Elimina
  2. Adoro gli acquarelli, ma a disegnare sono totalmente negata, perciò mi limito ad ammirare i lavori degli altri. Quelli che hai fatto su Madrid sono bellissimi, mi piacciono i colori belli carichi che hai usato.
    A Barcellona ci sono andata anch'io anni fa e quindi non posso aiutarti, solo augurarti buon divertimento!
    PS: Sì, l'applicazione di Blogger fa schifo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sulla app: vero?? Mi fa quasi rimpiangere di non essere passata a wordpress, ma pazienza.
      Per gli acquerelli: ero convinta di essere negata anche io, poi ho comprato dei buoni materiali e il risultato mi è piaciuto (sono alle prime armi, ancora lontana dall'essere brava).
      Grazie!

      Elimina
  3. Sei cosi' brava, adoro i tuoi acquarelli! Anche io non ho ormai piu' tempo per fare nulla e il blog latita sempre di piu'... stasera pero' mi sono imposta di leggere dal mio feed e sono felice di trovare il tuo post <3 un abbraccio grande Simo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Riprendere in mano il blog ha un po' il sapore della rimpatriata tra amici che non si vedono da tempo, anche se ci si sente su altri canali!
      Che bello ritrovarti qui ❤

      Elimina

Consigli? Commenti? Mi piacerebbe molto sapere cosa ne pensate.



Info sulla Privacy